Tomahawk

Il Meglio Tomahawk

Molte persone conoscono le diverse tipologie di coltelli in commercio (coltelli tattici, lame fisse e piegatrici EDC). Ma molte meno persone sono consapevoli di cosa sia un tomahawk tattico o di quanto possa essere efficace in una situazione di sopravvivenza. Perché dovresti acquistare un tomahawk tattico invece di un coltello tattico o bushcraft che potresti chiedere?

Il fatto è che un tomahawk tattico può fornirti una portata significativamente maggiore di un coltello tattico. Può essere utilizzato anche in molte altre situazioni di emergenza o di sopravvivenza, come liberare qualcuno che potrebbe essere intrappolato in un relitto.

Inoltre, a causa del loro peso, sono anche in grado di essere un efficace strumento di elaborazione del gioco quando si separano gli arti dalla preda dopo una caccia. È anche importante notare che molti progetti servono anche come strumenti multifunzione per il personale di soccorso e come strumenti di violazione sia per le forze dell’ordine che per il personale militare.

Alcune persone hanno sostenuto che i tomahawk tattici possono essere usati per scuoiare. Generalmente è meglio usare uno strumento appositamente progettato per questo scopo, ma i tomahawk possono essere efficaci se usati insieme a un buon coltello per scuoiare.

Il fatto è che in una situazione di vita o di morte, qualsiasi tomahawk può essere un’ottima aggiunta tattica a qualsiasi arsenale di sopravvivenza. Non hai voglia di una lettura approfondita? Le nostre prime tre scelte possono essere trovate immediatamente sotto o continuare per la nostra guida all’acquisto approfondita e le nostre prime 15 scelte.

Tomahawk Axe

Il Meglio Tomahawk

Tomahawk

Quando gli europei iniziarono a esplorare le Americhe, le loro foreste originarie erano tutte addomesticate, cedui, boschi riservati anche ai ricchi e ai potenti. Di conseguenza, agli europei (a differenza dei popoli della Thailandia, della Malesia e delle Filippine che vivono tutti in giungle boscose) mancava il concetto di un machete grande e resistente da utilizzare sia come strumento di boscaiolo che come mezzo di autodifesa. Tuttavia, conoscevano bene sia l’ascia da battaglia che la sua cugina più piccola, l’ascia a mano o “l’accetta”.

Le accette (come quelle mostrate sopra) sono in realtà molto diverse dai tomahawk tattici.

Un’accetta è specificamente progettata per essere uno strumento compatto, da boscaiolo, che lo rende poco adatto per l’autodifesa. I pionieri americani hanno sviluppato il tomahawk che è la progenie di un’ascia da battaglia europea e di un’accetta.

È stato specificamente progettato per funzionare sia come strumento del boscaiolo che per l’autodifesa. Un buon tomahawk mostra alcune caratteristiche molto distinte che lo distinguono sia da un’ascia da battaglia che da un’accetta.

Analizziamo alcune delle principali differenze.

Design della testa

La prima cosa che devi capire sul design del tomahawk è che differisce drasticamente sia dall’ascia da battaglia europea che dall’accetta comune nello scopo. Ciò significa che differisce anche nel design.

Ad esempio, l’ascia da battaglia europea presenta quasi sempre una testa molto ampia con un tagliente curvo e una punta sul retro. Le accette hanno una testa molto più stretta con un tagliente significativamente meno curvo e, invece di una punta sul dorso, hanno una superficie piana.

Sia l’ascia da battaglia che l’accetta sono relativamente pesanti per le loro dimensioni. Il tomahawk è stato sviluppato da uomini di frontiera nordamericani che avevano bisogno di uno strumento in grado di tagliare, dividere e modellare il legno e fungere da strumento affidabile per l’autodifesa.

Ciò significa che avevano bisogno di un’accetta con un manico più lungo e una testa molto più stretta e leggera in modo che fosse ancora in grado di tagliare e sputare, ma sarebbe anche molto più veloce nella mano quando necessario per un uso rapido.

Testa in acciaio

Anche l’acciaio di cui è fatta la testa di un tomahawk è una considerazione importante. Poiché un tomahawk è spesso uno strumento multiuso oltre che uno strumento di sopravvivenza, deve essere realizzato con un acciaio resistente formulato per resistere all’impatto senza scheggiature, rotture o frantumazioni.

Deve anche essere ragionevolmente duro in modo che regga bene un bordo. Come regola generale, gli acciai per utensili non inossidabili, ad alto tenore di carbonio, come 1055, 1095 e SK5, tendono ad essere una scelta migliore per realizzare teste tomahawk rispetto agli acciai inossidabili come 420 HC o AUS8.

Gli acciai per utensili ad alto tenore di carbonio sono anche molto più soggetti alla corrosione rispetto agli acciai inossidabili. Di conseguenza richiedono cure aggiuntive per mantenerli privi di corrosione. Va notato che la durezza di alcune teste di tomahawk è testata e valutata secondo la scala Rockwell Hardness C. Questa è una misura molto accurata di quanto sia duro un particolare pezzo di acciaio.

Ciò significa che una testa di tomahawk con una durezza Rockwell di 44-48 sarebbe considerata relativamente morbida ma molto resistente. Un tomahawk con una durezza Rockwell di 54-58 sarebbe considerato relativamente duro ma un po’ fragile. Idealmente un tomahawk con una durezza Rockwell di 50-52 sarebbe un ottimo compromesso tra tenacità e capacità di tenuta del tagliente.

Lunghezza della maniglia

La lunghezza della maniglia può essere importante per qualsiasi cosa, dal taglio del pennello allo sfondamento di una porta.
Anche la lunghezza del manico di un tomahawk ha un effetto significativo sulla sua idoneità. Quando si spacca la legna o si eseguono operazioni di taglio di precisione come la rimozione di detriti o rottami intorno a un individuo ferito, una maniglia più corta offre all’utente un controllo significativamente maggiore sulla testa.

Fornisce anche meno leva finanziaria. Ciò significa che un tomahawk con un manico più corto non genererà la stessa forza durante il taglio di un tomahawk con un manico più lungo.

Un tomahawk con un manico relativamente lungo offre all’utente un vantaggio significativo sia in termini di leva che di portata in una situazione di sopravvivenza.

Se l’impugnatura è ben progettata, l’utente può “soffocare” sull’impugnatura quando è necessaria precisione o per autodifesa o in spazi ristretti. È quindi possibile far scorrere la mano verso il basso sull’impugnatura quando è necessaria una maggiore portata o una maggiore leva.

Tomahawk Axe

Il Meglio Tomahawk

Materiale della maniglia

Poiché un tomahawk è progettato specificamente per tagliare, il manico deve essere resistente quanto l’acciaio di cui è fatta la testa.

Tradizionalmente il legno hickory è stato a lungo il materiale preferito per i manici del tomahawk. Oggi ci sono materiali moderni come il nylon rinforzato con fibra di vetro o anche l’acciaio che sono entrambi più resistenti del legno.

Va notato che tutte le maniglie in plastica o polimero sono soggette a degradazione se esposte alla luce ultravioletta. Sebbene il legno possa durare più a lungo, è incline ad assorbire l’umidità e spesso consente alla testa di allentarsi un po’ per un lungo periodo di utilizzo. Per prolungare la vita del tuo tomahawk con un manico in plastica, tienilo lontano dalla luce del sole.

Peso della testa

L’ultimo aspetto che devi tenere a mente è il peso della sua testa. Le teste Tomahawk ottimizzate per tagliare materiali resistenti sono pesanti per fornire loro un momento sufficiente per guidare il tagliente dentro o attraverso il materiale.

Questi tomahawk sono anche difficili da maneggiare efficacemente in situazioni di autodifesa perché la testa pesante li rende difficili da controllare. Le teste di tomahawk più leggere ottimizzate per l’uso in situazioni di sopravvivenza sono relativamente leggere per renderle altamente manovrabili. Questo è preferito per la mobilità e anche per penetrare porte e pareti quando viene utilizzato come strumento di sfondamento.

Il tomahawk tattico è un fratello dell’accetta, ma laddove l’accetta è progettata principalmente per compiti creativi come fare legna da ardere e riparo, la missione principale del falco è la distruzione. Certo, puoi assolutamente mettere in servizio un tomahawk da combattimento per molte delle stesse faccende del campo selvaggio per le quali un’accetta è naturalmente adatta, ma questo strumento personale è ottimizzato per tre funzioni primarie di combattimento ravvicinato: combattimento, violazione e (in molti casi) lancio.

Poiché il moderno tomahawk tattico post-vietnamita è uno strumento per fare a pezzi o fare buchi in qualsiasi cosa, dagli edifici alle persone, di solito è di proprietà di prepper la cui visione di una grande catastrofe comporta conflitti e irruzione in edifici e container chiusi a chiave. Ecco perché il tomahawk da combattimento ha visto una rinascita negli ultimi anni, in particolare tra i soldati d’élite in ambienti diversi come le giungle del sud-est asiatico ai deserti del Medio Oriente.

I prepper che pensano di più alla natura selvaggia e alla sopravvivenza generale tendono invece a portare un’accetta ben recensita. Anche i prepper urbani, che si preoccupano di più delle attività di demolizione (come irrompere negli edifici), tendono a preferire un’ascia da pompiere più piccola.

I nostri criteri di revisione del tomahawk

Una rapida ricerca rivelerà un Internet traboccante di tomahawk e altri strumenti tattici di Frankenstein. Sulla base dell’esperienza personale, della ricerca e delle interviste con altri bushcrafter e soldati, abbiamo ristretto l’elenco ai primi 23 contendenti, di seguito.

C’è un sacco di crossover tra tomahawk tattici come strumenti di violazione e strumenti di salvataggio e fuoco più specializzati come l’ascia d’urto, ma nessuno di questi è nella guida.

I nostri criteri da includere in questa recensione:

Non ottimizzato per il lancio, perché a meno che tu non abbia un sacco di pratica e un’arma di riserva, lanciare lame contro le minacce è sciocco
Non eccessivamente specializzato per la lotta antincendio, la demolizione o la ricerca e il salvataggio
Innanzitutto un’arma e uno strumento di sfondamento, con attività standard dell’accetta come la lavorazione del legno, l’intaglio e la preparazione di selvaggina / cibo un secondo abbastanza vicino da avere ancora senso come alternativa all’accetta.
Alta qualità, basata su recensioni, esperienza diretta e reputazione dell’azienda
Per dare un esempio concreto di come pensiamo a ciò che è appropriato per questa guida, prendi in considerazione il Gerber Downrange Tomahawk. Questo strumento ha “tomahawk” nel nome e le dimensioni e la forma sono più o meno in linea con gli altri tomahawk che abbiamo elencato. Ma il Downrange ha una caratteristica importante che lo esclude dalla corsa per questa guida: un enorme buco nella testa di taglio.
Il foro per la testa del Downrange, che è comune in molte asce d’urto, lo rende più facile da usare per fare leva (vedi la testa del piede di porco all’estremità dell’impugnatura). Ma tutto il peso rimosso dalla testa per creare quell’impugnatura riduce drasticamente l’abilità di taglio dello strumento, rendendo il Downrange più un piede di porco con una testa d’ascia che un’ascia con un manico di piede di porco. Certo, può ancora tagliare e martellare meglio di molti strumenti, ma il fatto che scambi una significativa capacità di taglio con una leva indiscreta lo rende uno strumento specializzato e non proprio un “tomahawk” ai fini di questa guida.

Nozioni di base sul Tomahawk
Le parti e i nomi di base del tomahawk sono nella migliore recensione dell’ascia di sopravvivenza.

I tomahawk sono disponibili in due versioni principali: i classici tomahawk del tipo usato dai cacciatori di pellicce e dai pionieri e i moderni falchi “tattici” trasportati da soldati e appaltatori militari.

Il classico tomahawk con impugnatura in legno è un’arma da corpo a corpo e da lancio che può essere utilizzata anche per la lavorazione del legno e altri lavori da campo. La forma della testa del falco è più stretta di quella di un’accetta, con una lama più piccola che penetra più profondamente quando viene lanciata o oscillata. Queste caratteristiche lo rendono uno strumento per il taglio del legno molto efficace e controllabile: può anche essere usato per spaccare il legno, ma non è l’ideale per questo compito.

Il falco classico viene in genere con un sondaggio a martello o un sondaggio arrotondato, con i sondaggi a martello che sono i più utili e l’unico tipo che consigliamo.

I manici di legno sugli strumenti a forma di ascia alla fine si romperanno. Sostituire la maniglia in uno scenario SHTF totale è più facile su un tomahawk a causa del design:

Le impugnature del Tomahawk sono dritte, anziché le impugnature curve su accette e asce
I manici del Tomahawk sono rotondi, altri sono ovali
I manici del Tomahawk sono leggermente affusolati, con la testa in metallo attaccata all’estremità più larga e le mani che tengono l’estremità più stretta
Gli occhi di Tomahawk (il foro che unisce il manico al cuneo) sono rotondi, altri sono ovali
Le teste di Tomahawk sono unite all’impugnatura con un semplice innesto a frizione (al contrario delle teste di ascia, che necessitano di un bordo di legno o metallo inserito nella parte superiore dell’occhio per espanderle e bloccarle sull’impugnatura)
È più facile creare una maniglia dritta e rotonda con semplici strumenti sul campo rispetto a una forma ovale sinuosa.

Il moderno tomahawk tattico è ricavato da un unico pezzo di acciaio oppure è dotato di un manico sintetico legato alla testa. I falchi di un pezzo interamente in acciaio sono praticamente indistruttibili e possono essere usati come leva, ma sono pesanti per le loro dimensioni.

La cosa più importante da sapere sui falchi interamente in acciaio è che quelli buoni sono costosi. C’è molto più acciaio trattato termicamente e materiale di impugnatura in un tomahawk che in un coltello da campo, quindi per entrare nel punto debole per questo tipo di strumento devi davvero pagare ben oltre $ 200.

I tomahawk tattici sono dotati di sonda a martello o a punta, anche se la sonda a punta è la più comune. Lo spuntone aiuta a sfondare e demolire e consente di utilizzare lo strumento come leva per forzare porte e finestre aperte. Abbiamo anche sentito di soldati che usano le punte per fare buchi nei fusti di metallo in modo che possano essere incatenati insieme e formare un perimetro.

I nostri esperti preferiscono il sondaggio a picco perché, mentre è spesso abbastanza facile trovare qualcosa a portata di mano con cui puoi martellare in un pizzico, spesso non è possibile creare uno spuntone adatto al campo per lo scavo e la demolizione.

Il principale svantaggio della punta è che può rendere il falco più difficile da usare per intagliare, a seconda dei particolari (cioè se la parte inferiore della punta è affilata e se la lama ha la barba).

Con i molti diversi modelli di asce disponibili oggi, potresti essere in conflitto sull’acquisto di un’ascia normale, un’accetta o un tomahawk di sopravvivenza.

I Tomahawk hanno una lunga storia storica. I Tomahawk sono stati progettati come armi e strumenti di sopravvivenza dai nativi americani.

Possono essere usati per protezione e autodifesa in caso di emergenza e possono essere facilmente inclusi in una borsa per insetti poiché non sono molto grandi.

Inoltre, puoi tenere un tomahawk di sopravvivenza come backup nella tua posizione di fuga nel caso in cui l’ascia o l’accetta si rompano.

In questo articolo approfondiremo tutto ciò che devi sapere prima di investire in un tomahawk di qualità.

Perché hai bisogno di un tomahawk di sopravvivenza?
Fin dalla scoperta dei tomahawk, le persone li hanno usati per vari motivi. Sono ancora popolari oggi perché sono strumenti validi.

Con la tecnologia moderna, è facile rendere questi strumenti migliori e più utili.

Scoprirai anche che i tomahawk moderni sono disponibili in molti modelli, dimensioni, materiali e lunghezze. Di seguito sono riportati alcuni motivi comuni per cui potrebbe essere necessario acquistare i migliori tomahawk di sopravvivenza.

Strumento di sopravvivenza tomahawk
Dalla scoperta dei tomahawk, sono stati usati fino ad oggi come strumenti di sopravvivenza. Sia che tu stia andando in campeggio o cacciando nel deserto, non puoi mai sbagliare con i tomahawk.

Con questo strumento è facile eliminare cespugli, tagliare piccoli alberi e rami, reti da martello, ecc. In caso di emergenza, è possibile utilizzare questo strumento per rompere serrature, porte e persino veicoli. È uno strumento conveniente per la preparazione alla sopravvivenza.

Difesa Tomahawk

I Tomahawk sono ottimi come strumento di difesa se ti trovi coinvolto in una situazione in cui devi proteggerti. Ad esempio se vieni attaccato da un animale selvatico o anche da un’altra persona.

Puoi mirare al tuo bersaglio o usarlo per il combattimento ravvicinato. Qualche tempo fa i militari statunitensi erano soliti trasportare tomahawk per la difesa e come armi.

Tomahawk sportivo
I Tomahawk sono comuni negli sport come le gare di lancio dell’ascia. Il lancio dell’ascia tattica del tomahawk di sopravvivenza è cresciuto in popolarità nel corso degli anni. È uno sport entusiasmante e richiede molto allenamento per garantire precisione e accuratezza.

Il lancio del tomahawk è uno sport che puoi praticare con i tuoi amici nel fine settimana e puoi anche farlo professionalmente poiché alcuni esperti tengono gare di lancio del tomahawk.

È evidente che i tomahawk sono versatili e possono essere utilizzati per scopi diversi. Fai attenzione quando acquisti per assicurarti di ottenere lo strumento giusto. Diversi modelli e tipi di tomahawk sono adatti a scopi diversi.

Di seguito troverai suggerimenti che ti aiuteranno a scegliere il tuo tomahawk ideale in base alle tue esigenze.

Mentre acquisti il ​​tuo tomahawk ideale, tieni a mente le differenze tra tomahawk e accette. Sebbene possano sembrare uguali, un tomahawk tattico è superiore e migliore per la sopravvivenza nelle giuste circostanze.

La differenza tra tomahawk e accette
Molte persone pensano che tomahawk e accette di sopravvivenza siano la stessa cosa. Bene, condividono alcune somiglianze. Comunque sono due cose diverse. Queste differenze possono influire sulla tua decisione quando scegli il tuo prossimo strumento di sopravvivenza.

Questi due strumenti hanno background diversi per quanto riguarda la loro origine e anche gli scopi. Per soddisfare il loro scopo, hanno peso e corporatura diversi. La decisione di acquistare entrambi sarà principalmente influenzata dalle tue esigenze o preferenze.

Per alcuni individui, un’accetta è vitale per la sopravvivenza. È versatile ed è utile in molte situazioni. Con un’accetta di sopravvivenza, è facile tagliare alcuni piccoli alberi, rimuovere i rami degli alberi e costruire un rifugio per la sopravvivenza.

È anche utile quando si crea un’esca, si spacca il fuoco e si accende un fuoco. Può anche essere uno strumento perfetto per piccoli giochi e per tritare il ghiaccio. Puoi anche usare un’accetta come un martello quando fissi i picchetti della tenda.

Inoltre, se hai un’emergenza, puoi facilmente sopravvivere con un’accetta. Armati di un’accetta, puoi avere cibo, costruire un rifugio di sopravvivenza e accendere un fuoco per riscaldarti, il che lo rende utile per la preparazione alle emergenze.

Con un tomahawk, puoi fare grandi cose simili. Inoltre, i tomahawk hanno una storia ben nota. I Tomahawk sono stati progettati per essere grandi armi. I nativi americani e gli indiani li usavano per sopravvivere e come armi.

Inoltre, alcuni anni fa, anche i soldati negli Stati Uniti portavano questi strumenti insieme alle loro pistole.

I Tomahawk sono come il tuo “terzo braccio”. Puoi usarli per la protezione in caso di emergenza. Non aiuta in caso di spari, ma è eccellente quando si tratta di combattimenti ravvicinati. Puoi usare le accette per l’autodifesa, ma non sono buone come i tomahawk.

La differenza più ovvia tra tomahawk e accette è che i tomahawk sono adatti per gli sport, come il lancio, ma le accette no. Questo a causa del loro design e distribuzione del peso. Possono sembrare simili, ma noterai la differenza se gestisci ciascuno di essi.

Le accette hanno un manico corto e una grande testa incuneata. Ciò significa che il peso è nella testa, quindi non è l’ideale per il lancio. Lo squilibrio del peso fa capovolgere la maniglia dopo il lancio. Ciò significa che probabilmente colpirai il tuo bersaglio con la maniglia e non con la testa.

Le accette sono inoltre dotate di manici ricurvi e teste fissate che offrono un migliore controllo sull’utensile. Le maniglie curve hanno scanalature per appoggiare le mani, rendendo impossibile perdere la presa.

I Tomahawk, d’altra parte, hanno una testa più sottile, leggera e staccabile. La guancia circolare al centro della testa non è pensata solo per la decorazione. Rimuove il peso dalla testa senza limitare la lunghezza del tagliente.

I Tomahawk sono inoltre dotati di manici corti e dritti che sono leggeri. Ciò mantiene lo strumento leggero e distribuisce il peso in modo uniforme per consentire un lancio pulito.

Che tu scelga un’accetta o un tomahawk, tutto si restringe alle tue esigenze. Questo perché possono svolgere alcuni compiti simili. Tuttavia, se stai cercando uno strumento di sopravvivenza, allora un tomahawk è meglio.

Se prevedi un lavoro pesante nella tua posizione di bug out, o vuoi semplicemente qualcosa di più grande disponibile per una situazione di emergenza, dai un’occhiata alla nostra guida sulla migliore ascia di sopravvivenza.

Attributi di una buona sopravvivenza Tomahawk
Quando si tratta di acquistare tomahawk, è essenziale prima distinguere i diversi tipi di tomahawk e poi conoscerne l’uso previsto.

Ci sono quelli progettati per il lancio e ci sono anche i tomahawk tattici. I tomahawk da lancio non sono versatili come quelli tattici.

Di seguito sono riportati alcuni attributi di un buon tomahawk

Forma della testa di Tomahawk
Quando si scelgono i tomahawk, è necessario considerare la forma della testa. Alcuni hanno una singola testa con una lama, e alcuni hanno altre aggiunte, come un martello o uno spuntone.

Quando scegli il tuo tomahawk di preparazione ideale, considera i vari modi in cui desideri utilizzare il tuo nuovo strumento, quindi considera la forma della testa perfetta. Scegli un capo adatto alle tue esigenze.

Tomahawk all’avanguardia
Quando si sceglie il tomahawk tattico o da lancio, è necessario considerare l’avanguardia. Avere un tagliente più lungo aggiunge più peso alla testa e più peso allo strumento.

Trovare quelli con ritagli nell’area della testa ti assicurerà di avere un tagliente lungo, ma con un peso gestibile.

I Tomahawk con grandi taglienti sono l’ideale per le persone che hanno molto da tagliare.

Ad esempio, se ti dirigerai verso la boscaglia per il campeggio e hai bisogno di tagliare la legna e sbrigare altre faccende, questa è una buona soluzione.

I tomahawk tattici con taglienti più corti possono perforare più in profondità quando colpiscono una superficie. Questo perché la resistenza è bassa.

Sono una buona opzione per le persone che potrebbero aver bisogno di perforare materiali duri o lavorare dove l’estrazione del veicolo è comune.

Lunghezza del tomahawk
Prima di accontentarti di qualsiasi tomahawk di sopravvivenza, è fondamentale considerare la lunghezza. Quelli con le mani più lunghe sono ideali per spaccare la legna, aprire porte, tagliare alberi, macellare carne di selvaggina, rompere serrature e aiutare nel salvataggio dei veicoli.

Quelli dotati di manici più corti sono ideali per i giochi di lancio e per tagliare con precisione. Possono anche aiutare nell’estrazione del veicolo, a seconda della situazione di sopravvivenza.

Peso del tomahawk
Il peso è un’altra considerazione nella scelta dei tomahawk tattici. I tomahawk più vecchi sono più pesanti e ingombranti rispetto agli strumenti moderni.

La tecnologia avanzata ha aiutato nella progettazione e costruzione di tomahawk leggeri.

Un tomahawk più leggero è facile da trasportare ed è ideale per la sopravvivenza. Durante lo shopping, è facile trovare tomahawk sotto 2,5 libbre.

Cos’è un Tomahawk? Sfondo storico Tomahawk
Il tomahawk che conosciamo oggi è stato sviluppato da nativi americani e indiani molto prima che l’uomo bianco britannico mettesse piede sul suolo americano.

Gli indiani erano cacciatori e raccoglitori che percorrevano lunghe distanze in cerca di cibo.

Avevano bisogno di attrezzature in grado di gestire più di un compito, ed è per questo che hanno inventato il tomahawk.

Il miglior tomahawk tradizionale era fatto di grandi scaglie di roccia. Le rocce erano taglienti da un lato e fissate a un manico di legno dall’altro.

La maniglia era dritta per garantire una presa sicura. In seguito, gli indiani impararono a frantumare la roccia, rendendo la testa più affilata ed efficace.

Questi tomahawk erano meno di due piedi e pesavano meno di due libbre, il che li rendeva facili da trasportare.

Dopo l’arrivo degli immigrati europei, si resero conto che un tomahawk era migliore per la vita nel deserto rispetto a qualsiasi strumento che avevano portato o usato prima.

Immediatamente gli europei adottarono il tomahawk e lo migliorarono con la loro tecnologia allora migliore. Fu allora che furono realizzati per la prima volta i tomahawk con teste in ottone o ferro.

Le teste potevano essere forgiate con i piani squadrati, arrotondati, martellati, o talvolta a pipa. Questi miglioramenti hanno permesso la diversità nell’uso dei tomahawk e hanno anche aumentato l’efficienza di taglio.

I tomahawk divennero quindi i principali oggetti di scambio con diverse tribù.

Dall’origine fino ad oggi, il tomahawk ha sempre avuto un tagliente di 4 pollici o meno. Ciò era notevole poiché le asce da battaglia dell’Europa e del Mediterraneo erano realizzate con taglienti più grandi e più taglienti.

Il design delle asce da battaglia aveva il solo scopo di tagliare la carne. Il tomahawk, d’altra parte, è stato progettato pensando alla versatilità e alla diversità.

Il tagliente più piccolo non ha diminuito la sua efficacia come arma e strumento di sopravvivenza.

Il tomahawk è rimasto invariato fino agli anni ’60. Il nuovo tomahawk è stato progettato come arma da combattimento ravvicinato e strumento di sopravvivenza. Le teste sono state progettate con uno spuntone per aumentarne l’efficacia come arma da combattimento.

Oggi lievi variazioni rispetto all’originale sono state introdotte da diversi produttori. Mentre la maggior parte dei tomahawk sono armi formidabili, il tomahawk del Vietnam ha alzato l’asticella. Alcune unità militari usano ancora i moderni tomahawk.

Oggi puoi acquistare tomahawk di varia qualità e prezzi che vanno da pochi dollari a centinaia di dollari. Molte aziende rispettabili, come Condor, SOG, Cold Steel e altre, producono tomahawk di qualità a prezzi ragionevoli.

La maggior parte dei tomahawk moderni sono forgiati e hanno una metallurgia eccezionale. Hanno un tagliente duro e affilato per colpire, tagliare e adatto alla sopravvivenza.

Prima di pensare all’acquisto di tomahawk, è fondamentale conoscere l’uso previsto. In questo modo, ti divertirai a scegliere il tomahawk adatto alle tue esigenze.

Cura e manutenzione della lama Survival Tomahawk
Come qualsiasi altro strumento prezioso, devi prenderti cura del tuo tomahawk di sopravvivenza. Prendendoti cura del tuo strumento tattico, ti servirà bene e durerà a lungo.

Quando si tratta di manutenzione e cura della lama del tomahawk di sopravvivenza, ci sono tre fattori essenziali da tenere a mente.

Tieni pulito il tomahawk.
È necessario pulire le lame con un panno pulito, acqua e olio protettivo. Inizia sciacquando il tomahawk con acqua se c’è della sporcizia sul bordo.

Ove possibile, non far scorrere l’acqua sul manico di più se è di legno. Il secondo passo è asciugare la lama con un panno pulito.

Infine, ungere la lama con olio e controllare le condizioni della lama.

Mantieni affilata la lama del tomahawk
Si consiglia di mantenere affilata la lama del tomahawk di sopravvivenza. Se non sei esperto, usa una morsa per stabilizzare lo strumento mentre affili la lama.

Per i tuoi tomahawk lucidati, usa una grana fine per affilare o limare per preservare la bellezza dei tuoi tomahawk.

Proteggi la lama del tomahawk da danni e ruggine
Dopo aver pulito e affilato il tuo tomahawk, assicurati di conservarlo correttamente. Inoltre, conservalo in un luogo fresco e asciutto, privo di umidità.

Indipendentemente dal tipo di tomahawk che possiedi, la cura e la manutenzione della lama sono il sistema.

Per ulteriori suggerimenti e trucchi sulla cura e la manutenzione delle lame di sopravvivenza, consulta la nostra guida dedicata su come pulire e mantenere i tuoi strumenti di sopravvivenza affilati.

Domande frequenti sui Tomahawk di sopravvivenza
Dovrei comprare un tomahawk o un’accetta?
Mentre nella maggior parte dei casi, entrambi possono svolgere gli stessi compiti, i tomahawk sono diversi dalle accette in quanto sono storici e più inclini al lancio sportivo.

È quindi importante considerare le tue esigenze prima di iniziare a fare acquisti.

Cosa devo considerare quando acquisto i tomahawk di sopravvivenza?
Oltre al budget, devi considerare come utilizzerai lo strumento, il materiale, le dimensioni e il peso.

Inoltre, considera la disponibilità di funzionalità aggiuntive come martello, gozzo, punte, ecc. Solo ciò che soddisfa le tue esigenze.

Posso usare qualsiasi tomahawk per il lancio o per lo sport?
Finché il tuo tomahawk ha un’impugnatura dritta, è leggero, affilato e con una buona impugnatura, sei bravo a praticare il lancio del tomahawk.

Conclusioni su Best Survival Tomahawk
Fin dai tempi antichi, i tomahawk si sono evoluti per quanto riguarda il design, il peso, i materiali e gli usi. La tecnologia li ha resi migliori e versatili.

Se ti stai preparando per la sopravvivenza di emergenza o sei solo un fan delle attività all’aperto come la caccia e il campeggio, considera le nostre tre migliori scelte per il miglior tomahawk di sopravvivenza.

Con CRKT Woods Chogan Tomahawk, Gerber Downrange Tomahawk o Browning Shock N’ Awe Tomahawk, non puoi mai sbagliare.

Questi sono molto versatili, resistenti e convenienti. Sono inoltre dotati di fantastiche funzionalità che rendono divertenti la sopravvivenza e altre attività all’aperto.

Quando parliamo di autodifesa, non stiamo parlando solo di proteggerti da un altro essere umano, ma anche di respingere un animale selvatico durante il tuo viaggio in campeggio.

I Tomahawk sono l’opzione numero uno per coloro che non vogliono usare una pistola o vivono in un’area non adatta alle armi. Forse non hai l’età per una pistola, quindi un tomahawk potrebbe essere una scelta per proteggerti.

Più del 90% degli incontri di autodifesa avviene entro 5 piedi. Un tomahawk è uno strumento di combattimento ravvicinato e può diventare un’arma efficiente se usato correttamente.

COSA CERCARE QUANDO TI FACCIAMO UN TOMAHAWK
Un buon tomahawk, comodo da trasportare e da usare, dovrebbe pesare tra 16 e 23 once. Un tomahawk più pesante di questo è ottimo per violare, ma non è la scelta migliore per l’autodifesa. Quindi il peso è importante per il tuo tomahawk.

Il vantaggio dell’utilità della maggior parte dei tomahawk là fuori è ottimo per le attività quotidiane, ma non è eccezionale per l’autodifesa. Hai bisogno di un tomahawk con un bordo principale abbastanza affilato da radere i peli sul braccio. Oppure puoi sempre sintonizzare il bordo con una pietra per affilare per portarlo alla pari.

Esistono tre tipi di manici per i tomahawk: in legno, integrale o ibrido. I tomahawk con manico in legno sono economici e tradizionali e la maggior parte del peso va alla testa. È facile sostituire un manico di legno in caso di qualsiasi cosa.

I tomahawk con testa e manico realizzati con lo stesso pezzo di metallo sono più costosi, ma anche più resistenti. Poiché il peso non è più nella testa, c’è un altro equilibrio e una sensazione in questo tipo di tomahawk.

I tomahawk “ibridi” sono caratterizzati da un manico realizzato in un materiale diverso dal legno, ma comunque separato dalla testa. Il manico non risente più dell’umidità, è leggero e di facile manutenzione. È un po ‘difficile sostituire la maniglia ed è consigliabile avere una maniglia di riserva in giro.

La lunghezza migliore per il manico di un tomahawk dovrebbe variare da 12 a 22 pollici. Prendi in considerazione anche la tua statura e la tua forza quando scegli il tuo tomahawk. Appoggia la testa del tomahawk nel palmo aperto con la maniglia lungo l’avambraccio; la maniglia dovrebbe terminare in corrispondenza o vicino al gomito. Se sei nuovo a questo, potresti iniziare con un falco con manico in legno da 19 a 22 pollici. Un lungo manico ti consente di tagliare piccole sezioni fino a ottenere la lunghezza migliore per te.

Quando parliamo dello stile della testa di un tomahawk, ci sono vari stili tra cui scegliere. I tipi più popolari sono spike, polled e un polled.

I modelli più leggeri sono i tomahawk no poll e sono anche facili da manovrare. I tomahawk no poll hanno un prezzo basso, ma la testa potrebbe deviare all’impatto, torcendo il tomahawk nella tua mano.

I polled tomahawk sono versatili ed efficienti per l’autodifesa. Hanno il giusto peso e rischi minimi di flessione o torsione. Il sondaggio agisce come un viso smussato e dà un buon supporto per la testa.

I tomahawk per sondaggi in stile spike sono la scelta migliore per l’autodifesa. La punta a penetrazione profonda e l’ampia superficie di taglio sulla lama principale li rendono altamente efficienti per l’autodifesa. È necessario esercitarsi per usarli correttamente, senza ferirsi.

ORA CHE TI HAI PROVATO UN TOMAHAWK…
Vuoi usarlo. Devi colpire un bersaglio con esso quanto serve, poiché la pratica rende perfetti.

Oscilla con entrambe le mani e cerca di allenare anche la tua mano secondaria e il lato debole. Devi prendere confidenza con l’uso del falco con entrambe le mani.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *